Veneto, 26 Gennaio 2019

A volte una vita non basta. Ti aspetto nella prossima; e in quella dopo ancora... e ancora... e ancora. Non so amare che te. Lucia Lorenzon 25 gennaio 2019


Partinico , 23 Marzo 2018

La cometa


Partinico , 26 Ottobre 2018

Leggila


Napoli, 02 Luglio 2018

u n giorno sarai anche tu il grande amore di qualcuno. sarai il suo primo pensiero quando aprirà gli occhi e si chiederà se portarti la colazione a letto. si domanderà se hai mangiato e quanto, perché poco non basta mai. si preoccuperà per te se la tua giornata sarà andata storta cercando di riparartela. ti porterà il sole quando vorrai stare da sola a letto con le lacrime che sgorgano…

Continua




S ullo sfondo della città di Bari, il racconto di esistenze sospese tra mondo virtuale e mondo reale, alla ricerca di qualcosa. Anime profondamente diverse che si incontrano e si scontrano, tra amori, angosce, poesia, bene e male. Nascoste dietro un nick lasciano emergere i loro lati più nascosti. Il mondo delle anime, dove si incontrano pensieri nascosti, dove il contatto delle menti può raggiungere un livello di intimità che il…

Continua


Bari, 12 Maggio 2018

Inatteso è l'imponderabile ... In volo senza rete .... il libro


Bari, 02 Novembre 2018

Accarezzo la tua anima ... In volo senza rete ... il libro


Partinico , 13 Maggio 2018

Sarai


Bari, 24 Settembre 2018

Nel ritrovare la luce del giorno ... In volo senza rete ... il libro




"L'ordine delle pietre" In una cittadina nei pressi di Edimburgo, vive un diciassettenne di nome Scott Ross. La quiete viene spezzata quando, all’improvviso, un uomo di sua conoscenza viene ucciso. Scott è ignaro del fatto che la sua vita sta per cambiare per sempre. L’omicidio infatti porta alla luce segreti da tempo custoditi. Scott non è un ragazzo qualunque: egli è membro di un antico ordine di cavalieri destinato alla…

Continua


Lecce, 17 Maggio 2018

I l mondo perfetto Oggi, era stata la notte più bella, quella del nostro primo bacio, il suo dopobarba, la mia pelle ruvida si è sfregata sulla sua. Ero felice, di quella nostra fuga … il cielo il nostro confessore, forse è stato quello il nostro errore. Poi… poi… ricordo i fari sempre più vicini al marciapiedi. Ricordo la frenata improvvisa, gli insulti, la prima spinta, la caduta come da un…

Continua