Napoli, 09 Luglio 2019

mi piace la complicità che c'è tra me e te
la sera,
quando tutti dormono
come se esistessimo solo io e te.
ho letto da qualche parte
che la notte siamo più noi:
fragili e sensibili
e io amo questa cosa,
perché è come se fossimo nudi
vestiti solo da insicurezze e paure
e vorrei togliertele tutte,
perché le vedo sempre
nei tuoi occhi persi
quando mi dici che non pensi a niente,
io lo so che c'è qualcosa che non va
e che hai paura anche di parlarne.
vorrei cancellare tutto
e dirti di non tornare a casa,
di guidare senza una meta,
perché casa non è dove abitiamo,
ma sono le persone con cui stiamo
e tu sei simile ad una casa,
ad un porto sicuro
dove vorrei rimanere sempre,
perché so che nessuno potrebbe infastidirci
e crearci paranoie.
mi piace quando è notte,
perché ci siamo solo noi e basta
e nessuno potrà mai farci del male,
lasciando il passato alle spalle,
perché non ci serve più.

Leave A Comment